Osservatorio IPACK-IMA & MEAT-TECH: crescono export e domanda nazionale

Osservatorio IPACK-IMA & MEAT-TECH: crescono export e domanda nazionale

dicembre 18, 2017

Ricalcando l’andamento del primo semestre 2017, la filiera dell’industria italiana del processing e del packaging chiude la seconda parte dell’anno con un ulteriore balzo del fatturato domestico, cresciuto nel periodo gennaio-giugno più del giro d’affari estero. Il trend positivo sul mercato domestico sta infatti perdurando, spinto dagli effetti positivi degli incentivi pubblici sulla domanda nazionale, ma le previsioni indicano anche un riallineamento della dinamica dell’export, atteso anch’esso in accelerazione. Tale scenario emerge dalle ultime rilevazioni dell’Osservatorio Ipack-Ima, lo studio semestrale realizzato su un campione di aziende operative lungo tutta la filiera del processing e packaging (costruttori di macchine di processo e confezionamento, fornitori di componentistica, produttori di materiali) che servono vari settori industriali suddivisi nelle cosiddette business community (Food, Fresh & Convenience; Meat & Fish; Pasta, Bakery, Milling; Beverage; Confectionery; Chemicals, Home & Industrial; Health & Pesonal Care).

La quota di imprese che nel secondo semestre 2017 registra fatturati in rialzo sale di 10 punti percentuali raggiungendo l’85%, la metà delle quali vede incrementi al disopra del 5%. Sebbene permanga la percezione di rischi oggettivi come l’inasprimento della concorrenza, i prezzi delle commodities, il regime tributario, il costo del lavoro e dei servizi, nel complesso l’Osservatorio rileva un clima generalizzato di fiducia tra gli imprenditori che si riflette anche nelle adesioni alla fiera. A circa  cinque mesi dall’apertura della manifestazione sono infatti oltre 890 le aziende che hanno già confermato la loro partecipazione e stanno lavorando alle novità da presentare in fiera.

Per scaricare l'Osservatorio clicca qui