SAVE FOOD

Un terzo del cibo prodotto nel mondo viene buttato via o perso:
un quantitativo che potrebbe sopperire interamente ai bisogni mondiali.

SAVE FOOD nasce come iniziativa di FAO e Messe DÜsseldorf che intendono promuovere le tematiche legate al miglioramento di colture e loro trasformazione, confezionamento e delivery, con l’obiettivo di aumentare la shelf life dei prodotti, ridurre il food waste e conseguentemente migliorare la cultura legata al cibo.
Tematiche sentite a tutte le latitudini ma con risvolti etici e di politica sociale e industriale nei Paesi in via di sviluppo.
 

IPACK-IMA 2018 porta a Milano questo importante progetto ospitando il convegno internazionale SAVE FOOD, in programma il 30 maggio alle ore 10:00 presso il Centro Congressi Stella Polare, FieraMilano, Rho.

Sono attesi ospiti internazionali d'eccezione: speaker da importanti realtà industriali italiane, associazioni internazionali, startup da Paesi in via di sviluppo, personaggi istituzionali e del mondo IT si alterneranno sul podio per affrontare il tema da punti di vista differenti.

A breve sarà disponibile il programma definitivo del convegno.

Tra gli speaker presenti al Convegno:

Riccardo Cavanna

Riccardo Cavanna è l’Amministratore Delegato di Cavanna Packaging Group, gruppo industriale italiano leader e specializzato in sistemi di confezionamento flowpack, un piccolo incarto che avvolge singolarmente un prodotto o gruppi di prodotti con un film plastico. Dopo la sua laurea in Business Management e il suo Executive MBA, Riccardo Cavanna ha collezionato diverse esperienze professionali in Italia e all’Estero. Dal 2000, è membro del CDA di Cavanna S.p.A. dove, dal 2004, ricopre la carica di CEO dell'area Business, occupandosi dello sviluppo dei mercati, prodotti e servizi della parte di Operation. Ha guidato l'internazionalizzazione del Gruppo aprendo la prima filiale produttiva in Brasile, seguita da quella negli USA.
Riccardo Cavanna è Presidente di Ipack Ima srl.

 

 


Bernd Jablonowksi

 

Bernd Jablonowski è il Direttore Global Portfolio Processing and Packaging di Messe Düsseldorf e fondatore dell’iniziativa SAVE FOOD.
Dotato di grandi doti comunicative, vanta un’esperienza di oltre 23 anni nell’ambito fieristico ed è un esperto di decision making legato alle fiere.
Ha una profonda conoscenza del trade market russo.

 

 

 


Stefan Glimm

 

Stefan Glimm è un economista con oltre 30 anni di esperienza in organizzazioni nazionali, europee e internazionali. Attualmente ricopre l’incarico di Senior Executive Adviser di FPE (Flexible Packaging Europe) e dell’associazione European Aluminium Foil. E’ inoltre Direttore Generale della Global Aluminium Foil Roller Initiative. La sua carriera lo ha visto protagonista di diverse sfide nell’ambito della sostenibilità, dell’energy policy e delle pubbliche relazioni.
Ha lavorato in Africa affrontando tematiche relative alla sostenibilità ambientale.

 

 

 


Sonja Mattfeld


Sonja Mattfeld è Partner pressp africon GmbH, società di consulenza per il go-to-market di aziende che desiderano approdare nel mercato africano. Ha sviluppato con africon una partnership con SAVE FOOD e sviluppato dal 2013 il progetto Mango in Kenya per contrastare la perdita di mango non raccolto.
Vanta oltre 15 anni di esperienza nell’Africa sub sahariana di cui conosce perfettamente business, tendenze e cultura.

 

 

 


Robert van Otterdijk

 

Robert van Otterdijk è un tecnologo alimentare e attualmente è impegnato nella divisione FAO Europa e Asia Centrale situata a Budapest. Le sue principali aree di attività sono lo sviluppo agro industriale e SAVE FOOD. Ha cominciato la sua carriera nell’industria tedesca del food ricoprendo ruoli nella ricerca e sviluppo e nella qualità per poi entrare a far parte di FAO lavorando su progetti in Ghana e Tonga prima e nello Zambia successivamente.
Dopo un’altra esperienza nel settore privato come quality assurance manager, nel 2002 è rientrato a far parte di FAO.

 

 


Rahel Moges

 

Rahel Moges è una imprenditrice etiope e ad oggi dirige la sua azienda, Ethiogreen Production and Industry PLC. Dopo aver conseguito il diploma in Etiopia, ha proseguito i suoi studi negli Stati Uniti dove ha iniziato a lavorare e acquisito competenze nell’ambito della finanza durante la sua esperienza presso una società di broker dealer. Terminata la sua esperienza in Verizon Communications, è ritornata a vivere in Etiopia per fondare la sua azienda che produce ed esporta Teff Injera (la farina di teff che è alla base del pane etiope).
E’ parte del board di “African Women Entrepreneur Program”.

 

 

L'ingresso al Convegno è gratuito fino ad esaurimento posti con registrazione obbligatoria.

Per registrarti clicca qui

Ti ricordiamo che per accedere al convegno è necessario essere in possesso del titolo di ingresso a IPACK-IMA 2018.

Se possiedi un codice invito clicca qui

Per la biglietteria clicca qui

 

Per informazioni scrivi a
Clio Zanon czanon@ipackima.it